Flores D’Arcais e Maranini

Paolo Flores D’Arcais ha avuto buon gioco a difendere Beppe Grillo, anche con politologi del livello di Gianfranco Pasquino, nella trasmissione di Ferrara dedicata al V-day.

Mi ha colpito come, con argomentare serrato e inappuntabile, il direttore di “Micromega”, pur provenendo dalla fazione comunista, cui appartenne in età giovanile, parli a ruota libera della partitocrazia, termine impronunciabile trentanni addietro.

Chi l’avrebbe detto che la parola coniata dall’illustre costituzionalista Giuseppe Maranini, negli anni settanta o giù di lì, sarebbe divenuta usuale nel linguaggio dei post marxisti?

Pronunciarla allora equivaleva ad una bestemmia, oggi non meraviglia più nessuno, anche se la sua etimologia politica rimane nascosta ai più.

Bene. Speriamo che prolifichi ancora, nell’interesse di una riforma seria, profonda ed autentica delle istituzioni.

Annunci
Explore posts in the same categories: politologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: